Poesie di Letizia Malpassi

Laura

Vieni, vieni, trovami

Ho voglia di ridere con te

Capirti afferrare tutti i sensi delle tue parole.

Farfalla sempre più esule

ormai inguaribile.

La tua vita si è allontanata troppo presto da me.

Non ho modo di ricollegare i tuoi occhi di cerbiatta

che si muovono attenti ai miei sbalzi di umore.

Il passato irremovibile

il futuro accecante …insieme…

Amica anche del mio cuore

danziamo ancora, ma col sapere che l’oro è a fianco

se sudiamo insieme.

Sogniamo, sogniamo ancora

e dipingiamo

gettiamo colore sulla tela.

Il mio nome è letizia

Il tuo nome è una corona d’alloro che premia i vincitori.  

 

Anima Gemella

Non voglio immaginare il mio futuro

raccontamelo tu, anima mia

fammelo immaginare come una favola,

una favola quasi impossibile.

Per me è …la vita è…

Monotona senza la tua essenza d’ amore.

Qui proprio qui tra il mio petto, il tuo calore,

un soffio che durava in eterno.

Sento il mio e il tuo cuore ribattere,

amore ormai introvabile irraggiungibile.

Le lancette dell’ orologio vanno sempre avanti,

ma l’ora giusta ed esatta non arriva,

e accadono cose incredibili

tutti mi dicono che non esisti

tu esisti nel mio desiderio.

 

Ti immagino

Immagino il tuo viso come brezza oscura

Tu che schiarisci tutti i miei giorni

Immagino i tuoi occhi sinceri dolci, e un po’ nascosti

Tu che ami di me le mie parti più profonde

Immagino i tuoi capelli cosi neri, lucenti

Ed un raggio di luce che si rispecchia appena sopra

Tu che ami i miei profumi e odori così intensi

Immagino ancora le tue mani belle grandi longilinee

Tu ed io avvolti con abbracci di grande sentimento.

È primavera sboccia l’ amore .

 

Salvami

C’è un posto irraggiungibile,

senza di te,

la luna non è equivalente al quarto

della distanza di cui dobbiamo arrivare

per salvarci.

La linea che segneremo sarà infinita

e tutti la troveranno

 

Raoul  (dedicata al suo bambino)

Oggi l’ho visto e l’ho guardato di sfuggita

pochi secondi

ma il suo viso così rilassato

mi fu rimasto come un immagine viva…

che riesco ancora a guardare

con uno sguardo:

malinconico pieno di amore e sicurezza

dormiva e…sognava. ..

La sua bocca sottile formava come un cuore d’amore

Per il sottile gesto del respiro.

Poi il suo nasino e le sue ciglia

così ancora poco lunghe e sottili, unite fra loro

dove tra esse uscivano memorie sospiranti e leggiadre di magica salvezza

respirata da una giornata uggiosa ma molto attiva

piena di giochi diversi

e dalla sua voglia e fantasia nel crearli

come quasi personaggi ancora non fantastici.

Con semplicità

raramente

si trova davanti allo specchio,

certo mai per ammirarsi; con la nostra vanità

ma per riuscire a trovare un altro gioco spontaneo

puro, pulito e innocuo

senza neanche un peccato

incomincia così a pronunciare piccole frasine di gioco

come se di là ci sia un amico o una amica

che non perde tempo a vivere

la vita

con la stessa purezza, conoscenza

dell’ attimo del gioco…

Mentre ci parliamo scopro che riesci a scovare significati…

Me lo dimostri tramite sguardi molto intriganti e sorrisi eccezionali

Dove arrivano …

Fino alla punta del tuo naso per formulare verità e bugie

Dove maturerai nei giorni avvenire

Incredibile, piccolo genio di intelligenza,

unico amore,

vivi serenità e spensieratezza.

Bello bellissimo piccolo

Raro Raoul…

 

Letizia malpassi

 

 

 

Lascia un commento