Il partito delle donne

Fondazione del movimento delle donne.

info@mancinigabriella.it

Il movimento delle donne, sarà rivoluzionario e futurista.

Donna Futura, è il nome del nuovo partito politico, oppure Lega delle donne,  ma voi potete scrivere per suggerirne un altro e poi vedremo. Ho avuto questa idea, perchè qualcuno pensa che non servono altre formazioni politiche. In Italia, serve un movimento di donne che alle elezioni politiche sono elette direttamente dal popolo per governare il nostro paese.    […]

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Read Users' Comments (4)

I vandali dell’Italia

L’Italia, ha un primato europeo negativo nella tutela del patrimonio artistico. In libreria, vi sarà capitato di trovare il libro “Vandali”, la grafica di copertina lascia un po’ a desiderare, ma è uno degli ultimi libri degli autori della Casta che consiglio di leggere, perché tratta un argomento meritevole di attenzione che andrebbe ulteriormente approfondito. Questo libro, mette in evidenza il degrado di uno dei più importanti patrimoni artistici dell’umanità: quello italiano, da parte delle autorità politiche, succedute al governo di questo paese negli ultimi venti anni e il quadro che ne esce è desolante, indice di declino e degrado anche morale dell’intero paese che colpisce diversi settori e non solo i beni culturali. Girando fra le città italiane, se ne vedono di tutti i  colori. Lavori eseguiti senza criterio, colate di cemento che distruggono e devastano paesaggio e territorio. In Italia, è sufficiente corrompere gli amministratori locali per edificare ogni tipo di costruzione, cosa che non avviene nei paesi più civili, dove ogni importante struttura è sottoposta a referendum fra gli abitanti e alla valutazione di severe e competenti commissioni, e senza falsificare le carte, se non si può costruire.    […]

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Read Users' Comments (5)

Debito pubblico e rifiuti urbani

Produttori di rifiuti. Da vent’anni, in Italia, si costruiscono i centri commerciali con la compiacenza degli amministratori locali, per vendere prodotti importati dalla Cina, dove costano meno, e i salari sono più bassi. La diffusione dei centri commerciali, produce tanti rifiuti che una volta non c’erano.

Tutti i giorni, l’industria, inventa prodotti nuovi e superflui, compreso il “cibo spazzatura” creando bisogni di cui si potrebbe fare a meno, al solo scopo di fare spendere i soldi.  La gente acquista carrelli pieni di prodotti che non servono a nulla, se non ad incrementare l’obesità, le malattie fra la gente e i rifiuti urbani. Per chi lavora, la crisi non esiste e può spendere anche per comprare porcherie. C’è uno strano fenomeno nell’Italia d’oggi: non cresce, ma diminuisce l’occupazione e aumentano i consumi e di conseguenza i rifiuti urbani.        […]

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Read Users' Comments (1)