Madonna, stella del mondo

Madonna è la mia cantante preferita per diverse ragioni.

E’ un’artista molto creativa impegnata con successo in vari settori: musica, danza, recitazione, regia. Cantante, produttrice di dischi e di cinema, stilista, benefattrice.

Ha la capacità di amministrare la sua popolarità in modo corretto.

Ha le capacità di diventare anche il primo presidente donna degli Stati Uniti d’America!  E’ una stella che brilla di luce sua e non di riflesso, una qualità molto rara per una donna.

Non è figlia di persone importanti. Essa ha costruito da sola la sua popolarità e il suo successo.  In Italia non abbiamo artiste come Madonna.

Madonna, riesce ad ottenere successo in tutti i settori dove si impegna ed è un buon esempio per tutti i bambini senza genitori e anche per tutti gli altri.

Terza di sei fratelli, ha perso la madre a cinque anni e da bambina ha sentito anche la responsabilità della famiglia. Suo padre, Silvio Ciccone è figlio di emigranti italiani di Aquila che si sono trasferiti negli Stati Uniti. La madre, Madonna Louise Fortin, è di origine franco canadese.

A mio parere, se lei avesse avuto la madre, lei, non sarebbe diventata così importante e conosciuta. Nella nostra società, ci sono poche donne responsabili e attive come Madonna. Non ci sarebbe crisi economica se esistessero tante donne creative come Madonna! La donna in generale, nel nostro paese, vuole fare un lavoro dipendente, senza rischi e responsabilità, dove rischiano gli altri. Madonna, rappresenta la libertà americana e la creatività italiana.

Un paragone possibile, di Madonna, è quello con la pittrice italiana Artemisia Gentileschi che ha potuto esprimere la sua arte senza ostacoli e con molto coraggio. Anch’essa è rimasta orfana di madre all’età di  dodici anni. Erano tempi diversi, ma per gli esponenti del genere femminile che si dedicano all’arte, in ogni epoca, esistono difficoltà di varia natura sia da parte della famiglia che da parte della società che continua a privilegiare gli uomini e a discriminare le donne. Gli ostacoli, per le ragazze, iniziano dalla famiglia. In genere, sono le madri che impediscono alle figlie di dedicarsi all’arte, con divieti di ogni tipo. Spesso, la madre delle ragazze, è un intralcio per la loro formazione, dirige la naturale inclinazione verso occupazioni più tradizionali.

Negli Stati Uniti, le ragazze sono più indipendenti e hanno più possibilità di esprimersi.

In Italia, per le ragazze non è facile  l’accesso al credito, se non si hanno garanzie, ed è più difficile anche l’iniziativa privata.

E difficile è anche trovare persone che hanno fiducia nelle loro capacità senza costringerle a compromessi. Oggi, non ci sono ragazze come Madonna, soprattutto in Italia, in un contesto di uomini ladri e corrotti, le donne sono assenti e ricattate dal potere maschile.  Per diventare come Madonna, bisogna avere coraggio e una grande forza di volontà, ma questo non basta, serve anche costanza e fortuna. Ho conosciuto tanti bravi ragazzi e ragazze nel loro settore, ma non sono stati fortunati, hanno abbandonato i loro interessi o sono scomparsi. Senza la madre, Madonna, ha potuto rappresentare con libertà e senza ostacoli, ogni forma di arte in cui desidera impegnarsi.

In Italia, quando hanno ottenuto i loro diritti, le donne sono letteralmente scomparse dal contesto sociale, sembra che non hanno altri interessamenti. Loro hanno avuto il diritto di famiglia, il divorzio, l’aborto, per loro, senza avere una visione globale della società e della famiglia. Le donne, in generale, non pensano ai problemi dell’infanzia o della famiglia, ma solo al diritto delle donne! In Italia le donne sono viziate e pensano per se stesse o a cose futili.

Con l’aborto, hanno avuto il diritto di uccidere i bambini poveri senza cercare altre soluzioni.

Madonna invece è una persona rara e con grandi capacità e una straordinaria umanità. Qualsiasi cosa fa, nel bene o nel male, riesce a fare parlare di sé, ma fa parte dello spettacolo. Nelle esibizioni pubbliche, assume comportamenti trasgressivi e creativi ed è molto criticata, per questo, ma si deve distinguere l’arte dalla vita privata. Madonna, è una grande artista, è una donna con grande personalità, coraggio, responsabilità e senso del dovere. E’ sensibile ai problemi sociali del mondo, dei più deboli, dell’infanzia, delle persone diverse, degli omosessuali ed è contro l’aborto.

Nonostante la fortuna e il successo, ha sempre aiutato le persone sfortunate dalle catastrofi, dai terremoti e i bambini poveri. Ha fornito un aiuto cospicuo ai terremotati di Aquila, dove abitavano i suoi parenti e anche di altre zone del mondo. Dove si trova, un’altra donna come Madonna?

L’aiuto più grande, Madonna lo ha fornito ai bambini ammalati di AIDS del Malawi. Nel 2006, ha fondato una organizzazione senza scopo di lucro per il sostentamento alimentare, educativo, medico e psicologico di un milione e quattrocentomila orfani di Malawi.

Per promuovere la causa ha finanziato un documentario sulla situazione dei bambini malawiani, intitolato “I Am Because We Are”. Essa ha inoltre fondato una associazione con un economista, allo scopo di migliorare l’agricoltura, l’economia e la salute di un villaggio vicino alla zona che ospita il centro d’assistenza dei bambini. Queste sono azioni umanitarie molto importanti per  una società civile e si dovrebbe seguire questo esempio.

Quest’anno, Madonna ha pubblicato un nuovo album, MDNA e dal mese di maggio ha iniziato da Istambul un tour mondiale di concerti in diversi paesi. A giugno è stata anche in Italia, a Firenze, Roma e Milano, dove ha ottenuto un grande successo. A Firenze, ha girato il video di Turn up the radio ed ha visitato gli Uffizi ed altri musei. Chi compra i dischi di Madonna, aiuta anche i bambini poveri e la chiesa, non deve giudicare questa artista in modo sfavorevole.

Tags: , , , , , , , ,

6 Responses a “Madonna, stella del mondo”

  1. [...] fondato all’inizio del secolo scorso, è il museo più importante della Romagna, e il più grande del mondo, dedicato all’arte della ceramica.  Il Museo, raccoglie gli oggetti in ceramica da tutto il [...]

  2. [...] sua vita, ha ispirato Dante a scrivere una delle opere più importanti della letteratura italiana e del mondo: La Divina Commedia. L’opera, è una delle più tradotte e più conosciute. La Commedia, è stato [...]

  3. [...] velocità onnipresente.          9. Noi vogliamo glorificare la guerra – sola igiene del mondo – il militarismo, il patriottismo, il gesto distruttore dei libertari, le belle idee per cui si [...]

  4. [...] anni; ciascuno di noi ha sentito qualche volta in sé del cavaliere errante, ha sognato le sue fate, i suoi castelli d’oro; ha avuto, come canta Goethe, qualche dama a proteggere, qualche tristo a [...]

  5. [...] subito, si è imposto per la sua praticità e facilità d’uso e si è diffuso in tutte le cucine del mondo. Si può affermare che non esista grande chef, albergatore o ristoratore al mondo che non conosca [...]

  6. [...] monumento a Leonardo da Vinci. L’esposizione, è stata allestita anche in altre città del mondo: Città del Messico, New York, Tokio, Toronto e ha ottenuto un gran successo fra il [...]

Lascia un commento